Riqualificazione dei paesaggi d’acqua nella città di Parma
(pubblicato in: “Cento proposte per lo spazio pubblico”, a cura di Paolo Conforti e Dario Naddeo, Agenzia per la qualità Urbana del Comune di Parma, dicembre 2010, pp. 379-385)
Marco Belicchi, Fabio Matta e Nicola Pessarelli

SOMMARIO: Il tema della Riqualificazione dei paesaggi d’acqua nella città di Parma è stato oggetto di un apposito accordo di programma tra diversi Enti istituzionalmente preposti alla gestione, salvaguardia della risorsa acqua e del paesaggio d’acqua (Comune di Parma, Consorzio della Bonifica Parmense, ENIA, Agenzia Interregionale per il fiume Po – AIPO, Regione Emilia Romagna – Servizi Tecnici Bacini Affluenti Po, ARPA, Soprintendenza per i Beni Architettonici e del Paesaggio, oltre alle società di gestione private dei canali Maggiore, Comune e Naviglio Taro), al fine di definire una serie di azioni sinergiche volte alla valorizzazione e riqualificazione dei paesaggi d’acqua nelle loro diverse forme ed espressioni.

Gli obiettivi principali hanno riguardato la salvaguardia della funzione connettiva tra città e territorio dei canali e dei corridoi idrografici mediante un riequilibrio fondato sul ritorno e sulla visibile permanenza dell’acqua, nonché la riscoperta, riappropriazione e valorizzazione delle numerose linee d’acqua storicamente presenti nel paesaggio urbano della città di Parma (canali, fossi, fiumi, rivoli, rii, ecc.).

Parole chiave: riqualificazione, paesaggi d’acqua.

Scarica il PDF completo