L’evento di piena dell’Ottobre 2000 sul bacino del Ticino

Prof. Ugo Majone
Studio Maione Ingegneri Associati, Milano, Italia
Sezione I/Memorie Rivista L’ACQUA 6/2000
Altri autori: Michele Cattaneo, Paolo Mignosa, Massimo Tomirotti

Sommario
L’articolo analizza dal  punto di vista idrologico-statistico l’evento di piena avvenuto nell’ottobre 2000 sul bacino del Ticino e causato dagli eventi alluvionali verificatesi in Piemonte e Valle d’Aosta. Durante la piena  il livello supera di 35 cm il precedente evento massimo registrato in questo secolo e avvenuto nel 1993.

In particolare lo studio è rivolto a stimare il tempo di ritorno delle massime portate di colmo registrate durante l’evento nel Toce e nel Ticino emissario e i massimi livelli raggiunti dal Lago Maggiore.

Viene simulata, mediante modellazione matematica, la propagazione dell’onda di piena nel Ticino emissario e vengono individuate le possibili ripercussioni sui livelli di piena del lago e sulle portate lungo tutto il corso d’acqua; viene quindi individuata come proposta volta ad attenuare i danni dell’esondazione lacuale l’aumento della capacità di deflusso dell’ incile.

Da ultimo viene valutato l’effetto che l’incremento di portata nel Ticino emissario avrebbe provocato sui livelli idrometrici a Pavia confrontando i risultati ottenuti dal modello numerico nella situazione attuale ed in quella modificata.

Parole chiave: Pavia – Ticino – Alluvione – Piena

Scarica il PDF completo