UN CRITERIO A BASE REGIONALE PER LA VALUTAZIONE  DELLE PRESTAZIONI DEI MODELLI PROBABILISTICI FINALIZZATI ALLA STIMA DELLE PORTATE AL COLMO  DI ELEVATO TEMPO DI RITORNO

(pubblicato in: L’acqua, rivista bimestrale dell’Associazione Idrotecnica Italiana, n. 5/2014, pp. 9-18)
Ugo Majone, Massimo Tomirotti, Giacomo Galimberti

SOMMARIONella presente memoria viene approfondita l’analisi delle prestazioni di un criterio proposto dagli scriventi per l’individuazione della distribuzione di probabilità più adatta ad interpretare le serie storiche di portate di piena con particolare riferimento a valori elevati del tempo di ritorno. Tale criterio trae origine dall’analisi di una notevole mole di dati relativi alle portate massime annue registrate in circa 12’000 stazioni idrometrografiche ubicate in diverse regioni del nostro pianeta.

Le analisi mostrano da una parte che i test statistici di adattamento normalmente adottati danno risultati in accordo con la procedura proposta nel campo dei tempi di ritorno coperti dai dati sperimentali (o comunque dello stesso ordine) mentre non sono in grado di dare risposte affidabili quando le stime riguardano tempi di ritorno superiori.

Parole chiave: metodi di stima regionale, maximum probable flood, analisi di frequenza delle piene, difesa del suolo, alluvioni, limite di prevedibilità, dighe, piogge intense, test statistici

Scarica il PDF completo